<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=3580681&amp;fmt=gif">
Skip to content

Interruttore bipolare: cos’è e come funziona

L’interruttore unipolare e bipolare è un componente elettrico molto diffuso, che viene impiegato per ricoprire diverse funzioni a seconda del settore di riferimento.
Relativamente al comparto lighting, l’interruttore è un dispositivo predisposto per gestire un punto luce, per esempio di un’abitazione. Allo stesso tempo, in ambito elettrico, l’interruttore bipolare identifica anche una tipologia di comando che serve a interrompere il contatto tra la fonte e un elettrodomestico. È il caso di dispositivi quali forni, lavatrici o altri grandi apparecchi, in cui il carico elevato di corrente richiede un sistema di protezione maggiore che l’interruttore bipolare è in grado di fornire.

Ecco a seguire un approfondimento sull’interruttore unipolare, bipolare e sulle altre tipologie di comando più diffuse. Nello specifico parleremo di:

Vuoi ricevere maggiori dettagli sull’offerta dei componenti prodotti da SLIM? Clicca sul bottone qui sotto e scarica gratuitamente il catalogo generale!

SCARICA  IL CATALOGO PRODOTTI DI SLIM

 

Differenza tra interruttore unipolare e bipolare

Per scoprire la differenza tra interruttore unipolare e bipolare approfondiamo prima insieme le caratteristiche strutturali di ciascuno.
L’interruttore unipolare è formato da due morsetti che hanno la funzione di aprire e chiudere il contatto della fase, andando ad interrompere un solo polo del collegamento elettrico. L’interruttore bipolare non si presenta particolarmente diverso per struttura o installazione. Si differenza per il numero dei morsetti (2 per unipolare 4 per bipolare) che, come suggerisce il nome, vanno ad interrompere entrambi i poli del collegamento elettrico, la fase e il neutro.

Questa diversità di configurazione comporta una differenza nella destinazione d’uso del dispositivo. L’interruttore unipolare viene prevalentemente utilizzato per l’accensione o lo spegnimento dell’illuminazione: lampade a LED, lampadine a neon, faretti e lampadari. L’interruttore bipolare, invece, si utilizza per apparecchi di uso domestico (come piano cottura, lavatrici, forni e refrigeratori) che prevedono un carico di corrente elettrica particolarmente pesante. In questo caso, il dispositivo apre e chiude simultaneamente i due poli in modo da disconnettere completamente l’utilizzatore dalla rete e conferire una protezione maggiore del carico. Così facendo rende più sicuri e privi di rischi gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli elettrodomestici a cui è applicato.

Camblaggio interruttore bipolare

Proprio per questa diversità di applicazione è possibile riscontrare una differenza tra interruttore unipolare e bipolare anche nel prezzo: il costo di un componente bipolare è leggermente più elevato rispetto all’unipolare, ma varia anche in considerazione degli specifici accessori richiesti per il tasto e la copertura. Per informazioni più dettagliate contatta il nostro reparto tecnico. 

 

Cablaggio interruttore bipolare e unipolare: in cosa consiste

Il cablaggio è un passaggio fondamentale per garantire il corretto funzionamento dell’interruttore. Per il cablaggio dell’interruttore unipolare si procede interrompendo, attraverso i due morsetti, il cavo di fase che trasporta la corrente.
Analogamente, il cablaggio interruttore bipolare consiste nell’inserimento del cavo di fase e neutro nei rispettivi morsetti. La fase e il neutro vengono posti nella parte superiore dell’interruttore: nei morsetti in uscita verranno collegati dei cavi che saranno connessi direttamente, o attraverso una presa elettrica, alla fonte di utilizzo.

Questa procedura avviene basandosi su un preciso schema elettrico. Lo schema elettrico interruttore bipolare stabilisce le indicazioni da seguire per collegare il comando all’impianto elettrico in estrema sicurezza e attivarne il funzionamento.

 

Deviatore bipolare: cosa cambia dall’interruttore?

Come illustrato, per l’interruttore si fa riferimento a un dispositivo di comando di un cablaggio o di un impianto elettrico che controlla il passaggio dell’elettricità andando ad aprire o chiudere un circuito. Il deviatore rientra anch’esso nelle tipologie di comando. La sua funzione, però, consiste nell’aprire un flusso e chiuderne un altro in contemporanea, convogliando la corrente in un cavo adiacente. La sua struttura inoltre presenta 3 morsetti nella versione unipolare e 6 morsetti nella versione bipolare che consentono la connessione elettrica fra il circuito della macchina e il comando.
Come per l’interruttore anche questo componente si presenta sia in versione unipolare sia in versione bipolare. Il deviatore bipolare è utilizzato per deviare due linee di corrente su un’altra coppia di linee; le sue applicazioni rientrano sia all’interno di elettrodomestici che negli impianti elettrici domestici e industriali.


Deviatore_bipolare_SLIM

 

Commutatore bipolare: di cosa si tratta?

Il commutatore bipolare è un’ulteriore variante di comando molto diffusa che presenta una struttura alquanto simile al deviatore. Si tratta di un input posizionato tra due circuiti, in grado di aprirli e chiuderli o mantenerli aperti entrambi, grazie alla posizione di arresto.
Il suo compito consiste nel modificare lo stato di funzionamento di una specifica apparecchiatura. Di questo dispositivo ne esistono alcune varianti tra cui: il commutatore bipolare momentaneo, il commutatore a slitta e il commutatore rotativo. Per saperne di più leggi l’articolo Commutatore bipolare e unipolare: di cosa si tratta?


Interruttore a bilanciere bipolare

L’interruttore a bilanciere bipolare è un dispositivo da pannello composto da un tasto che, una volta premuto, rimane fisso in posizione fino a nuovo comando. L’interruttore bipolare assiale, invece, quando premuto, ritorna sempre nella sua posizione iniziale. Questa differenza non incide sul funzionamento del dispositivo ma è una caratteristica estetica di preferenza. Il tasto dell’interruttore a bilanciere bipolare tendenzialmente riporta la marcatura 0/I che indica in quale posizione viene interrotto il flusso di corrente e, in quale polo invece, lo strumento lo farà partire.

Da una produzione iniziale di interruttori elettromeccanici allo sviluppo di soluzioni luminose custom, chi è SLIM Srl? Clicca qui sotto e sfoglia il company profile per conoscere più da vicino la nostra realtà!
SCARICA  IL COMPANY PROFILE DI SLIM

 

Simbolo interruttori: come aggiungerlo

I simboli che vengono aggiunti sui tasti degli interruttori sono spesso le classiche scritte standard On Off o il relativo simbolo I/0. Per la gamma di interruttori SLIM l’utente può richiedere di personalizzare il proprio dispositivo di comando attraverso serigrafie standard o custom. La stampa serigrafica è di colore bianco o nero in base al colore della lente scelto per il tasto. A seconda delle proprie esigenze finali il cliente ha la possibilità di richiedere la personalizzazione del simbolo interruttore bipolare attraverso l’apposito configuratore.

 

Gli interruttori di SLIM: l’offerta completa

Per completare la gamma di interruttori messi a disposizione SLIM si avvale della collaborazione di un partner d’eccezione. Si tratta dell’azienda italiana Comelux, leader nella realizzazione e produzione di interruttori di elevata affidabilità e qualità certificata.

L’offerta comprende comandi unipolari e bipolari disponibili per le diverse dimensioni della dima di foratura. I modelli CR1, CR2, CR3, CR5, CR7, SZ10 sono dispositivi di comando che possono essere configurati come luminosi o non luminosi a seconda delle esigenze di chi progetta il prodotto finito. L’utente può scegliere la propria configurazione di interruttore bipolare luminoso richiedendo una tra le seguenti sorgenti: lampada a incandescenza, neon/fluoro, LED.

interruttori SLIM

Per tutti gli interruttori dell’offerta SLIM è inoltre possibile aumentare il grado di protezione del tasto da fronte pannello grazie all’aggiunta di guaine di protezione specifiche contro l’acqua o altre sostanze. Si tratta di protezioni in PVC disponibili per le diverse misure dei componenti SLIM, necessarie in tutte quelle applicazioni dove è richiesta impermeabilità ai liquidi (IP65). In base alla richiesta dell’utente è possibile assemblare questa protezione direttamente sull’interruttore o, se preferibile, fornirla separatamente.


Vuoi richiedere maggiori informazioni sulle soluzioni progettuali offerte da SLIM? Clicca sul bottone qui sotto e non esitare a contattarci!

CONTATTACI